"Cucinare è come amare... o ci si abbandona completamente o si rinuncia."
(Harriet Van Horne)


Pagine

sabato 2 gennaio 2010

Chocolate Chip Cookies (di M. Santin)



Tre post in 3 giorni… un record personale! Ecco, non abituatevi perché penso sarà un tantino difficile che possa ripetersi… è vero che tra i propositi per il nuovo anno (si proprio quelli che poi tanto nessuno rispetta, ma si fanno lo stesso) di cui ho parlato l’altro ieri, c’è proprio quello di dedicarmi di più al blog, ma quelle di questi giorni sono state delle gentili concessioni che mi sono fatta, rubando il tempo al sonno per scrivere…
E poi siccome la ricettuzza di oggi, già vista e rivista in questo periodo nei blog, è legata alle feste (e pure le decorazioni delle foto che ho fatto io…) non potevo certo aspettare oltre per pubblicarla.
No, niente cotechino e lenticchie rivisitato, ma dei biscotti… e che biscotti!
Giusto per tener fede alla moda degli ultimi anni, ho fatto una bella selezione delle migliori ricette di biscotti (secondo il mio personale gusto) perché l’intenzione era quella di farne in quantità industriali, mangiarne buona parte (cosa che mi riesce un gran bene) e quelli salvati alla mattanza, dovevano essere sistemati in carinissimi sacchettini trasparenti chiusi da nastri colorati e donati alle persone care per Natale.
Cosa che ogni brava foodblogger ha fatto per Natale… Io no ovviamente…
Anche perché per colpa dell’imbruttimento che mi ha buttato addosso il 2009 fatico a fare una nutrita lista di persone care... Arrivo a selezionarne al massimo 2 che non posso non considerare nemmeno in tempi di acidità come questo.
Con la prima persona ci siamo viste per gli auguri prima che io facessi i biscotti e dopo non c’era più possibilità, l’altra non ha –stranamente- nemmeno risposto al mio messaggio in cui chiedevo quando potevamo vederci per gli auguri.
Nell’attesa di questa risposta che non è arrivata, come per magia, senza rendermene conto i circa 34 biscotti sono finiti tutti nel mio stomaco… E’ che volevo vedere se erano veramente buoni come sembravano già al primo morso… si, buonissimi e da rifare…



D’altronde, come sbagliarsi quando la ricetta è di Maurizio Santin e viene poi caldamente suggerita da Paoletta? Se non avessi messo né foto, né titolo avreste sicuramente capito che si tratta dei Chocolate Chips Cookies!!
I biscotti superano le aspettative e sono pure veloci da fare…




Uniche note sui miei biscotti è che le gocce di cioccolato non sono perfette, proprio perché non ho usato gocce… elementare, no? Ho invece tritato una tavoletta di cioccolato con la mezzaluna col risultato di avere dei pezzetti di cioccolato e tanta poltiglia, quasi farina di cioccolato.
E che facevo, la buttavo?? Noooo… Ho messo il giusto peso previsto dalla ricetta, anzi forse una manciata in meno, utilizzando invece delle gocce perfette, il trito di cioccolato. Ovviamente a parte il risultato estetico leggermente diverso da quello previsto, il gusto non ha perso nulla!

Seconda cosa, la forma non è perfettamente rotonda e i biscotti erano quasi tutti di dimensioni leggermente diverse… intanto non si usa un coppapasta ma la mano libera e già questo implica che difficilmente verranno tutti perfettamente uguali, e poi ho usato delle teglie grandi che non saranno mai grandi quanto la leccarda del forno e, non avendoli distanziati a sufficienza, si sono allargati e uniti in cottura.
A cottura ultimata si sono staccati facilmente e sono risultati più sottili di quello che dovevano essere, ma è un problema veramente minimo...



Ingredienti:
(con le modifiche e procedimento leggermente modificate da Paoletta)

185 g di burro pomata (invece dei 200 g della ricetta originale)
185 g di zucchero semolato (invece dei 200 g della ricetta originale)
370 g di farina 00
200 g di cioccolato fondente (invece dei 250 g della ricetta originale)
1uovo + 1 tuorlo
5 g di lievito in polvere
2 g di bicarbonato
1 pizzico di sale
1 cucchiaino di essenza di vaniglia home made (o 1 bustina di vanillina)

In una ciotola capiente lavorare con una spatola il burro a pomata tirato fuori dal frigo circa mezz'ora prima, con lo zucchero e il pizzico si sale fino a ottenere una crema liscia ed omogenea.
Aggiungere un uovo intero e un tuorlo l'essenza di vaniglia e continuare a lavorare per amalgamare il tutto.
Aggiungere la farina precedentemente setacciata col il lievito e il bicarbonato, lavorare poco col cucchiaio, e quasi immediatamente aggiungere le gocce di cioccolato (io ne ho messa una manciata in meno), in questo modo non si farà fatica a distribuirle bene nell'impasto.
Lavorare ancora un poco fino a quando gli ingredienti saranno bene amalgamati.
A questo punto dividere l'impasto in due parti (se preferite i biscotti piccoli, anche in tre parti) e modellare con le mani ogni pezzo a forma di un lungo cilindro, nel modo più regolare possibile.
Coprire con carta di alluminio (o con la pellicola trasparente) avvolgendo be stretto, chiudere ai lati tipo caramella e lasciar riposare in frigorifero 30 minuti.
Eliminare la carta e con un coltello affilato tagliare il cilindro in fette spesse circa 1 cm.(anche meno).
Disporle su una placca da forno foderata con l’apposita carta, mettere le teglie in frigo e accendere il forno a 180°.
Non appena raggiunge questa temperatura cuocere una teglia alla volta per 12/15 minuti o comunque fino a moderata colorazione.
Lasciar raffreddare a temperatura ambiente, preferibilmente su una grata, e conservare in un contenitore chiuso.





3 commenti:

  1. Esteticamente...mi fanno una gran gola!!! Buon anno, che sia più fruttuoso del 2009!!

    RispondiElimina
  2. @ELel: grazie!!!!! E sono proprio buoni... dimenticavo di scrivere che sono dolci, ma non stucchevoli!! Buon anno anche a te...

    RispondiElimina
  3. sono in tempo per l'ora del te????buon anno

    RispondiElimina